La Gazzetta degli Imbecilli
22/11/2019      REDAZIONE
Quelli di google sono dei pusillamini

22/01/2011
Basket 99 Cremona - Memar Reggio Emilia
2010/2011 - Serie B/Ecc Fem - GIRONE B1
1° Quarto 420 Download
2° Quarto 349 Download
3° Quarto 460 Download
4° Quarto - RECUPERATO E SE VA BENE poi lo metto anche a posto meglio 387 Download
Ezio 430 Download

Per scaricare la partita sul proprio PC cliccare con il tasto destro del mouse su 'download' e scegliere 'salva oggetto con nome'.
Se volete la partita su DVD richiedetela direttamente alla redazione che in limiti di tempo ragionevoli e alla modica cifra di 20Euro spedizione compresa recapiterà direttamente a casa vostra il DVD. Un idea geniale per un fantastico regalo.
Ovviamente il DVD avrà una qualità d'immagine molto migliore della versione scaricabile via download.
Imbemaster scrive il 27/1/2011 alle 14:53 Ip= 89....

In realtà sono colpevole e recidivo ma... poteva andar peggio e perdermi tutta la partita :-))))))))))))

uhmmm scrive il 27/1/2011 alle 12:17 Ip= 88....

Secondo me l'ultimo quarto è stato sabotato dalle reggiane visto i 3 miseri punti messi insieme dopo i 26 punti del secondo. Il Glunk è innocente!!! :))))
Tabellini e giudizi scrive il 26/1/2011 alle 20:09 Ip= 151...

CREMONA (7):

COLICO 9 (3/8 – 1/4 – 0/0) : 7+ IMBEDONNA ARRIVATA Fondamentale in regia piazza la tripla decisiva. Fuori lei si balla.
Tonguz 10 (4/5 – 0/4 – 2/3) : 6.5 tiene il campo come una veterana e si prende iniziative positive.
Marulli 12 (3/8 – 1/5 – 3/4) : 6.5 fa il suo mestiere (tirare) con buoni risultati. Importante il suo apporto.
Aschedamini 11 (5/9 – 0/0 – 1/2) : 7 partita di grande impegno e tecnica. Segna un paio di canestri da applausi, prende rimbalzi e si butta su ogni pallone.
Marcolini 11 (5/9 – 0/0 – 1/5) : 6.5 di riffa o di raffa ci arriva sempre. Stranamente imprecisa ai liberi si riscatta lottando e facendosi rispettare
Bonetti 0 (0/0 – 0/0 – 0/0) : 5.5 non trova le misure
Facchini 8 (3/5 – 0/1 – 2/2) : 6.5 fa alcune cose di grande importanza tra rimbalzi e iniziative a canestro. Pare in bella crescita
Cigoli 0 (0/0 – 0/2 – 0/0) : 6+ certo non è Colico ma il suo lo fa ed è anche sfortunata sulle triple che prova.
Racchetti 0 (0/1 – 0/0 – 0/0) : 6 la tennista fa quel che può oltretutto non certo compresa dagli arbitri.
Sozzi ne

Coach Sguaizer (23/45 – 2/16 – 9/16) : 7 riesce a gestire bene la partita ruotando quanto a disposizione. Non si abbatte nel momento difficile e porta a casa due punti che valgono oro per la classifica ed il morale. Può a pieno titolo lodare il cuore delle sue ragazze.

REGGIO EMILIA (6):

Accini 6 (1/2 – 1/5 – 1/2) : 5.5 si vede spot sbagliando triple. Sa sicuramente fare meglio
Brevini 4 (2/3 – 0/0 – 0/2) : 6.5 parte in quintetto ma non convince finendo in panca abbastanza presto. Non era la sua serata
Anastasio 17 (0/2 – 5/7 – 2/4) : 7 devastante dai 6,75. Infila ben cinque triple e fa volare le sue. Anche lei però sparisce nel quarto finale
Fornaro 8 (3/12 – 0/0 – 2/7) : 6 la sua pagnotta fatta di lavoro fisico ed iniziative vicino a canestro la porta a casa ma sbaglia molto compreso appoggi che non paiono impossibili
Marangoni 6 (3/7 – 0/1 – 0/2) : 6- si assenta un po’ troppo
Orlandini 2 (0/3 – 0/1 – 2/2) : 5.5 regia sapiente ma in attacco non è (quasi) mai pericolosa
Ghilardi 7 (3/3 – 0/1 – 1/2) : 6.5 l’aria di casa le fa bene. Gioca una partita coraggiosa e di grinta con tanto di numeri offensivi.
Strada 8 (3/5 – 0/0 – 2/2) : 6+ discreta partita, purtroppo per lei si infortuna sul più bello
Marchi 2 (1/3 – 0/0 – 0/0) : 6.5 francobolla Colico e bene o male riesce a limitarla ma Robertina è troppo di un’altra categoria per metterle la museruola del tutto.
Rati: ne

Coach Giroldi (16/40 – 6/15 – 10/23) : 5.5 e con questa sono tre sconfitte di fila. Il proverbio è accontentato ed ora la fuoriserie dovrebbe ripartire. Si chiederà come si possono fare 26 punti in un quarto e 1 nei 7 minuti del seguente… anche noi!

Arbitri: 5.5 non capiamo il metro ma ci adeguiamo

La Partita: (7): grandi emozioni alla palestra spettacolo di Cremona. Reggio scende in campo per sfatare il proverbio non c’è due senza tre dopo le due ultime battute d’arresto ma pronti via e le cose si mettono subito male per le emiliane con Cremona che va sul 6-0 in meno di 90 secondi e sul 10 a 2 a metà quarto. Pian piano però, nonostante i liberi sbagliati, le ospiti recuperano terreno e con un perentorio 7-0 propiziato dal duo Ghilardi-Strada si riportano sotto chiudendo a -4 la prima frazione: 18 a 22. Anche il secondo quarto si apre all’insegna degli errori ai liberi ospiti (si tocca il 4 su 14) ed un Cremona pimpante torna a mettere fieno in cascina con una Aschedamini pronta a tutto campo, una tonguz attivissima e la giovane Facchini presente a rimbalzo. Le padrone di casa volano così sul +10 (32 a 22) a metà quarto fino a toccare il +11 a meno di due minuti dall’intervallo. Il problema per coach Sguaizer è però il terzo fallo di Colico che viene richiamata in panca: cosa pericolosa infatti Reggio ne approfitta e piazza un altro 7 a 0 che riporta la gara in grande equilibrio e buon per l’Assi che ancora Tonguz inventi il canestro del 37 a 31 dell’intervallo.
Il terzo quarto riparte in modo interlocutorio con Cremona che tiene un minimo vantaggio ma le avversarie sembrano scatenate e rosicchiano punto su punto, ora Reggio è un’altra squadra, precisa e pimpante, soprattutto con Anastasio che mette tre triple pressoché consecutive lanciando le sue al pareggio ed alla fuga in avanti. Fuga certificata anche da Fornaro che comincia a segnare, anche in questo periodo arriva sul finire un 7 a 0 per Reggio che regala il 59-48 della terza sirena. Il parziale devastante del quarto è 26 a 11! La gara pare essere archiviata ma improvvisamente Reggio si inceppa e non riesce più a rendersi pericoloso in attacco, prova ancora Fornaro ma sbaglia di ogni, Accini non è da meno e stavolta è Cremona a raggranellare punti, arriva a -6 a metà quarto (52-58) per poi piazzare i canestri di Facchini e Aschedamini che riportano li le compagne. In 7 minuti Reggio infila solo un libero di Anastasio e perde Strada per una distorsione alla caviglia. Sulle ali dell’entusiasmo Cremona impatta a quota 58 per poi pescare la fantastica tripla di Colico che vale il sorpasso a 1.22” dal termine. Reggio accusa il colpo e prova a rendere la pariglia ma da tre le cose non vanno proprio. Dopo un paio di reciproche robacce a 38” dalla fine Ghilardi sigla il -1, Cremona perde palla a 20” dal termine ma l’ultimo possesso di Reggio è da dimenticare, il recupero della difesa locale lancia Marulli in solitario per il canestro della staffa. Tiro della disperazione da metà campo sulla sirena di Accini ma non c’è nulla da fare, per Reggio è la terza sconfitta consecutiva. La cosa inconcepibile è come possa la squadra più “allenata” della categoria avere un simile calo finale quando dovrebbe avere più benzina delle avversarie…



Se hai inserito un commento e non lo vedi premi F5 per ricaricare la pagina

This site is run by www.marcogiunco.com